Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Una nazione è viva quando è viva la sua cultura

Sono nati ufficialmente i Caschi blu della cultura. L’intesa è stata siglata martedì 16 febbraio, nell’Aula X delle terme di Diocleziano a Roma, tra il Governo italiano e l’Unesco.

L’accordo sancisce dunque la nascita di una task force italiana, nel contesto della coalizione globale Unesco Unite4Heritage, pronta a intervenire nelle aree di crisi per la tutela del patrimonio culturale mondiale.

Il Direttore Generale dell’UnescoIrina Bokova, durante la cerimonia per la nascita della task force italiana per i Caschi Blu della Cultura ha sottolineato quanto una nazione sia viva “quando è viva la sua cultura. Proprio come dice il nome di questa campagna globale, “Unite for Heritage”, solo insieme e uniti potremo rispondere al terrorismo e alla distruzione del patrimonio”.

A firmare il memorandum per la costituzione della task force italiana “Unite for Heritage” a difesa del patrimonio culturale a rischio, presso l'Aula X delle Terme di Diocleziano a Roma, il Direttore Generale dell'UnescoIrina Bokova, il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette.