Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

  • Programma
  • Puntate
  • Passato e Presente è il nuovo programma di Rai Storia che raccoglie il testimone delle quattro edizioni di “Il tempo e la Storia”, andate in onda sul canale tematico e su Rai 3 a partire dal 2013. Il titolo sottolinea la sua vocazione di sempre: comprendere meglio il presente attraverso il passato.
    Il programma, si propone di raccontare i grandi e piccoli eventi e i personaggi che hanno segnato la storia del mondo, per fornire strumenti di conoscenza del tempo in cui viviamo. A condurlo lo storico e giornalista Paolo Mieli.

    Lo studio virtuale è concepito come uno spazio moderno all’interno del quale le immagini del passato restituiscono e raccontano il tema trattato.  
    All’inizio di ogni puntata Paolo Mieli prenderà spunto da un’immagine chiave presente nella galleria virtuale e fornirà al pubblico la chiave interpretativa con un breve editoriale.
    La narrazione avverrà attraverso il confronto con uno studioso autorevole del tema prescelto. Nei diversi passaggi - scanditi da filmati, documenti d’archivio, interviste - lo spettatore sarà accompagnato in un progressivo incremento della sua conoscenza. Le fonti, radicate nello spirito del loro tempo, forniranno gli elementi per la “rappresentazione” e attribuiranno al percorso narrativo spessore storico.
    Il rigore scientifico nella trattazione dei temi verrà garantito, oltre che dalla collaudata competenza del gruppo di autori, dalla supervisione del comitato scientifico del programma, di cui fanno parte storici di indubbia fama.
    A dare corpo alla dialettica tra passato e presente, che è la chiave concettuale del programma, ogni puntata vedrà la presenza in studio di tre giovani studenti universitari. Protagonisti a tutti gli effetti, verranno coinvolti da Paolo Mieli per portare le loro riflessioni e le loro domande sul tema trattato.
    I loro interventi, dettati da curiosità e passione,  arricchiranno il percorso narrativo di contenuti, daranno freschezza all’immagine complessiva, restituiranno allo spettatore l’idea che la storia è ‘materia viva’. 
    La loro presenza servirà, oltretutto, a restituire un’immagine del mondo giovanile diversa dallo stereotipo che vuole i giovani incolti, indolenti e chiusi nel loro mondo virtuale. I giovani soggetti attivi nella riflessione storica e anello di congiunzione tra passato e presente.
    Paolo Mieli al centro della scena.  Da un lato lo storico, dall’altro i  ragazzi.

    Insieme per scomporre il passato e portarlo nel presente: una sintesi dialettica che potrà restituire al programma profondità e ricchezza.
    Alla fine di ogni puntata, Mieli chiederà ai ragazzi quali elementi di conoscenza abbiano aggiunto al loro bagaglio, cosa porteranno con loro,  e trarrà le sue personali conclusioni sul tema.

  • Cerca per parola chiave

    Cerca anche per...