Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Umberto II va in esilio

Re Umberto II di Savoia  lascia l’Italia da Ciampino diretto in Portogallo. Era stato luogotenente generale del Regno d'Italia dal 1944 al 1946 e re  per poco più di un mese, dal 9 maggio 1946 fino  al 18 giugno. Soprannominato, appunto, il Re di Maggio , Umberto accetta l’esilio  dopo  che al referendum del 2 giugno gli italiani si erano dichiarati in maggioranza a favore della repubblica.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo