Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

SPOSE DI GUERRA storie di amore ed emigrazione

Dopo lo sbarco in Sicilia nel ’43, gli Alleati cominciano a risalire la penisola e durante la loro avanzata stringono relazioni con la popolazione locale. Questi militari sono per lo più ragazzi di età compresa tra i 18 e i 30 anni, lontani dalle loro famiglie, bisognosi di stabilire un rapporto umano per dimenticare i drammi e gli orrori della guerra. Per le donne che sposano soldati americani, il governo degli Stati Uniti utilizza l’espressione “War Brides”, spose di guerra. Fra il 1946 e il 1950, oltre centomila spose di guerra europee arrivano negli Stati Uniti, la maggior parte sono britanniche, francesi, belghe, tedesche e olandesi. Quasi diecimila le italiane. Delle loro vicende, parla la professoressa Silvia Cassamagnaghi, ospite di Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda martedì 9 maggio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Attraverso le testimonianze di alcuni protagonisti, vengono ricostruite le vicende che segnarono i matrimoni misti tra militari americani e ragazze italiane, dallo scambio delle prime lettere d’amore, al trasferimento delle italiane oltreoceano, fino all’analisi degli aspetti burocratico-diplomatici e amministrativi. Ogni vicenda fa storia a sé e tuttavia assume un nuovo significato se proiettata sullo sfondo del contesto storico e sociale, con le sue aspettative e i timori di giovani ragazze che lasciavano il loro paese alla volta di un “mondo nuovo” e sconosciuto.

LIBRO   J. H. Burns, La Galleria, un americano a Napoli, Baldini & Castoldi, Milano 1992
LUOGO  I porti di Napoli e Livorno

FILM  “Teresa”, regia di  Fred Zinnemann, 1951

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo