Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Rai Storia ricorda Claudio Pavone

 Rai Storia ricorda Claudio Pavone

E' morto il 29 novembre 2016, un giorno prima di compiere 96 anni, Claudio Pavone: partigiano, archivista, storico. La sua fama è legata soprattutto al suo libro 'Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità della Resistenza' (Bollati Boringhieri, 1991), che ha segnato uno spartiacque nella storiografia sul tema. La definizione - e dunque l'interpretazione - di Resistenza come guerra civile tra italiani impegnati su sponde opposte, anzichè solo come sforzo di liberazione da un occupante straniero, era prima di lui rifiutata dagli storici antifascisti e confinata ai nostalgici di Salò. Il suo studio riuscì invece a far accettare questa interpretazione, non solo per il modo puntuale e rigoroso in cui veniva argomentata, ma per la sua credibilità personale, legata anche al suo passato di partigiano (nelle file del PSIUP), certo non sospetto di simpatie verso le camice nere. La sua del resto non era certo una equiparazione dei due campi, continuando invece a sostenere come Salò non avesse in sè germi di futuro, a differenza della Resistenza, pur con tutti i suoi limiti. Secondo Pavone la Resistenza contenne in sè - a seconda delle motivazioni dei partecipanti - tre tipi diversi di guerre: civile, patriottica e di classe.

Tra gli altri saggi che ci lascia, particolarmente importante è 'Alle origini della Repubblica' (Bollati Boringhieri, 1995), in cui mise in luce la sopravvivenza dopo il fascismo degli apparati e quadri burocratici legati al regime e le conseguenze di ciò sull'Italia del Dopoguerra. 

Docente all'Università di Pisa, dal 1995 al 1999 Pavone fu anche presidente della SISSCO, la Società italiana per lo Studio della Storia Contemporanea, i cui membri lo hanno ricordato con grande affetto dopo la scomparsa, mettendone in luce la profonda umanità e disponibilità verso colleghi e studenti.

Tags

Condividi questo articolo