Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Rai Storia: programmazione per il giorno della memoria 2016

 Rai Storia: programmazione per il giorno della memoria 2016

Programmazione di Rai Storia per il Giorno della Memoria 27 gennaio 2016

Ore 00:10, 8:30, 11:30, 14:00, 20:30
Il giorno e la
Storia
Il giorno e la storia, cronache, fatti e protagonisti del giorno. In questa puntata, un approfondimento sul 27 gennaio 1945, quando i soldati dell’Armata Rossa varcano i cancelli di Auschwitz e liberano i prigionieri superstiti, sopravvissuti allo sterminio razzista.

Ore 8:50 e 14:20
Il Tempo e la Storia - Il processo Eichmann
di Massimo Bernardini, Alessandra Bisegna, Francesco Cirafici, Cristoforo Gorno, Gianluca Miligi

In studio con Massimo Bernardini, la prof.Anna Foa
L’11 aprile del 1961 a Gerusalemme inizia il processo al criminale tedesco Adolf Eichmann che si conclude con la sua condanna a morte per impiccagione. Nella puntata: i passaggi più significativi di quel processo, le testimonianze dei sopravvissuti insieme ad un racconto di Simon Wiesenthal, il più famoso “cacciatore di nazisti” della storia.

Ore 9:30
Rose bianche su sfondo nero. I bambini di Bullenhuser Damm
di Gianluca Miligi
Il 20 aprile 1945 nella scuola amburghese di Bullenhuser Damm, 20 bambini ebrei provenienti da tutta Europa vennero uccisi. Un documentario sulla storia delle loro giovani vite spezzate dall'arresto, dalla separazione dai genitori, dalla detenzione nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, dagli esperimenti medici, dal terribile epilogo.

Ore 10:30
Sachsenausen: le due facce di un campo
 di Mary Mirka Milo
Il lager di Sachsenhausen, tra il 1936 e il 1945, è un lager nazista in cui sono state imprigionate più di 200.000 persone, di 22 paesi diversi. Le vittime si contano a decine di migliaia. Nell’agosto del 1945, a pochi mesi dalla fine della seconda guerra mondiale, Sachsenhausen torna in funzione come campo speciale sovietico. Per molto tempo il mondo conoscerà solo un volto di questo campo: quello di lager nazista. L’altro volto, quello di campo speciale sovietico, rimarrà un segreto ben custodito, per quasi mezzo secolo.

Ore 12:00
Speciale giorno della memoria – Fatti
di Marta La Licata
Il processo del 1976 ai responsabili dell’unico campo di sterminio italiano, la Risiera di San Sabba di Trieste.

Ore 13:00
Speciale giorno della memoria – Personaggi
di Marta La Licata
Uno speciale dedicato alla giornata della memoria in ricordo delle vittime della Shoah. Tra gli intervistati: Lia Levi, Elio Toaff, Pietro Tarracina, Nedo Fiano e Romeo Rubino Salmoni, tratte dalle Teche Rai.

Ore 15:00
I miei occhi sul tuo cuore
Di Antonella Restelli
Una narrazione della deportazione femminile attraverso l’esperienza di Ada Jerman, deportata a Ravensbruck, Diamantina Salonicchio, deportata a Bergen Belsen, Elisa Springer e Maria Rudolf, deportate ad Auschwitz.

Ore 15:38
Eco della Storia – Perché non bombardare Auschwitz?

Un segnale dal cielo, un'esplosione capace di mettere fine all'orrore della Shoah. È quello che forse aspettavano milioni di persone private della loro dignità di esseri umani. Perché la tragedia di Auschwitz non è stata fermata? In che modo sarebbe stato possibile? Perché non sono stati bombardati i binari che conducevano alla morte milioni di ebrei? E per quale ragione fino al 1945 nessuna democrazia ha varcato quei cancelli che segregavano vite, famiglie, storie, speranze? In occasione della Giornata della Memoria ad Eco della storia Gianni Riotta e Umberto Gentiloni Silveri intraprendono un viaggio tra storia e morale, nell'abisso profondo di una delle pagine più drammatiche che l'umanità abbia mai scritto.

Ore 16:30
Ho scelto la prigionia

I soldati italiani deportati nei lager nazisti tra il 1943 e il 1945 per aver rifiutato il fascismo, la sua guerra e la Repubblica Sociale Italiana.

Ore 17:30
Punti di Vista – 50
Italianidi Flaminia Lubin
Cinquanta Italiani: sono gli uomini che, nei territori occupati dall’esercito italiano, hanno salvato le vite di migliaia di  ebrei durante l’Olocausto. Questo documentario racconta la storia di alcuni di loro e quella di alcuni degli uomini che hanno salvato.

Ore 19:05
Da Hollywood a Norimberga - la guerra di John Ford, Samuel Fuller, George Stevens

Il contributo più importante alla storia dei famosi registi di Hollywood John Ford, George Stevens, e Samuel Fuller è stato il lavoro svolto nelle Forze Armate degli Stati Uniti e nei servizi segreti: le riprese della realtà della guerra e della liberazione dei campi di concentramento nazisti. La loro documentazione fornisce una registrazione visiva essenziale e una prova storica dei crimini di guerra della seconda guerra mondiale.

Ore 19:55
Io sono Petr
Ginzdi Andrea Buffa
“Io sono Petr Ginz” è il documentario liberamente ispirato al libro “Il diario di Petr Ginz”, l’adolescente ebreo morto ad Auschwitz e portato alle stampe da sua sorella Chava Pressburger,

Ore 20:20
Auschwitz
regia di Graziano Conversano
Per non dimenticare: gli occhi dei ragazzi delle scuole italiane in visita al campo di concentramento di Auschwitz, liberato 71 anni fa; le immagini d'epoca dei deportati sofferenti; la toccante testimonianza di uno dei sopravvissuti, Sami Modiano.

Ore 20:50
Il Tempo e la Storia – La “zona grigia”
di Massimo Bernardini, Alessandra Bisegna, Francesco Cirafici, Cristoforo Gorno, Gianluca Miligi

In studio con Massimo Bernardini, il prof. Carlo Greppi

Nel giorno della memoria, Tempo e Storia dedica una puntata ad un concetto particolarmente caro allo scrittore Primo Levi, ex internato di Auscwhitz: la “zona grigia”. È quell’area formata da prigionieri che garantiscono la tenuta del Lager in virtù della loro collaborazione con i nazisti, e hanno un potere «sostanzialmente illimitato» sulla vita degli altri internati.

Levi ricorda anche l’angoscia che lo ha accompagnato perfino nell’ora della liberazione dal campo di sterminio, non solo perché avveniva su uno sfondo tragico e di sofferenza, ma per il senso di vergogna che nasce da due domande ricorrenti: “a quale costo?” e “perché proprio io?”.

Ore 21:30
La poesia spezzata
. Zuzanna Ginczanka 1917-1944di Mary Mirka Milo
Talento precoce, stella dei circoli letterari della Varsavia degli anni Trenta, vittima delle atrocità naziste, Zuzanna Ginczanka è una figura di culto della cultura polacca contemporanea. Attraverso fonti originali e inedite, il documentario si propone di ripercorrere le tappe della vita della giovane poetessa di origine ebraica inserendole nel più ampio contesto degli avvenimenti storici che hanno caratterizzato la prima metà del Novecento.

Ore 22:30
Speciale il Tempo e la Storia – La Shoah. I bambini hanno memoria

Uno speciale sui bambini che subirono la deportazione, su quanti non tornarono mai.
In studio con Massimo Bernardini: Anna Foa, della Sapienza di Roma, Bruno Maida e Giovanni De Luna, dell’Università di Torino. Insieme a loro lo storico Emilio Gentile che nella villa di Wansee, vicino a Berlino - dove nel 1942 fu concepita la soluzione finale della questione ebraica - racconta i carnefici nazisti, da Heydrich a Eichman, che restano a bere un cognac dopo aver pianificato l’Olocausto.

Tags

Condividi questo articolo