Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Padre Matteo Ricci servo di Dio

È il 7 agosto del 1582 quando, dopo due mesi di viaggio, il gesuita e matematico Matteo Ricci sbarca a Macao, con un progetto ambizioso: evangelizzare la Cina. E’ l’inizio di una straordinaria avventura durata quasi trent’anni fino alla sua morte avvenuta nel 1610. Ne parla il professor Alberto Melloni con Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura, in onda venerdì 26 maggio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Ricci si farà apprezzare in tutto l’impero cinese, per la sua cultura scientifica e letteraria e sarà il primo occidentale ad esser ammesso alla corte dell’imperatore all’interno della città proibita. Soprannominato “il mandarino bianco”, Ricci verrà sepolto nel collegio amministrativo di Pechino, per volere dello stesso imperatore, in deroga a una legge che fino ad allora aveva prescritto, per chi non fosse suddito dell’Impero cinese, una sepoltura lontano dalla capitale.

LIBRO: “Confucius sinarum philosophus”, P. Intorcetta e P. Couplet, Editori vari - 1687
LUOGO: La tomba di Matteo Ricci a Pechino

FILM: “Mission” di Roland Joffé – 1986

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo