Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Meeting di Pace nelle trincee della Grande Guerra, 17-18 aprile 2015

Cosa dobbiamo fare per chiudere l’epoca della grande guerra e incamminarci sulla via della pace? 
Mentre la guerra e il terrorismo continuano a fare strage in tante parti del mondo,
 il 17 e 18 aprile 2015, oltre tremila giovani si sono incontrati nelle trincee della prima guerra mondiale per dare vita ad una grande manifestazione di pace.

 Un evento unico. Per la prima volta i luoghi dell’inferno che, cento anni fa, strapparono la vita a centinaia di migliaia di giovani italiani ed europei si sono trasformati nei luoghi della speranza e dell’impegno.

E' stato un grande Meeting di pace, un laboratorio di quella cultura nuova che ci deve liberare dall’incubo della guerra. Dopo cento anni di guerre, massacri e crimini contro l’umanità, mentre constatiamo il dilagare dei conflitti “come una vera e propria guerra mondiale combattuta a pezzi” (Papa Francesco) abbiamo bisogno di una più ampia assunzione di responsabilità.

Protagonisti sono stati i giovani studenti e gli insegnanti di 15 regioni italiane (Sicilia e Sardegna incluse) impegnati in programmi di educazione alla cittadinanza democratica e in percorsi di pace insieme ad amministratori locali, animatori culturali, giornalisti, scrittori e genitori, cittadini e istituzioni preoccupati per il dilagare di guerre, conflitti e violenze di ogni sorta.

 

Il Meeting di pace, che vede la collaborazione di oltre duecento istituzioni, si è aperto venerdì 17 aprile 2015 a Udine e si è concluso il giorno dopo nelle trincee della prima guerra mondiale di Monfalcone, Fogliano Redipuglia, Sagrado, Savogna d’Isonzo, Gorizia, Nova Gorica, Drenchia, Tolmin.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo