Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Mauro Canali spiega i Patti lateranensi

Molto si sa dei Patti Lateranensi, soprattutto dell’ultima fase della trattativa che portò alla storica firma tra governo fascista e Vaticano e chiuse la 'questione romana'. Si conosce bene il ruolo dell’emissario di Mussolini Domenico Barone e di Francesco Pacelli emissario del Vaticano. Poco, invece - spiega lo storico Mauro Canali - si sa delle trattative, che da anni venivano preparate dietro le quinte per raggiungere quello storico accordo. Di conseguenza, poco si sa anche di un personaggio fondamentale, un padre gesuita molto importante, tale Tacchi Venturi, messo a fianco di Mussolini già a partire dal 1923 perché rappresentasse il trait-d’union tra il Duce e il Vaticano. Il gesuita svolse il ruolo egregiamente. Tutta la politica ecclesiastica fascista passò attraverso quest’uomo. Dai carteggi che intercorsero tra Mussolini e Venturi si evince con chiarezza il ruolo primario che ebbe Venturi nel creare il terreno delle trattative.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo