Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

L`IMPERATORE TRAIANO l`optimus princeps

“Per diventare imperatore, non hai fatto altro che meritarlo e ubbidire, lo eri già e non lo sapevi, eri un condottiero, un governatore, un soldato. Per la modestia, la laboriosità e l’attenzione sempre vigile, ti sei guadagnato l’adorazione dei soldati sopportando fame , sete, polvere e sudore insieme a loro.
Allevato nel culto delle armi, non temi la guerra ma non la provochi, e quando vi sei obbligato, tutti possono constatare che non hai vinto per celebrare un trionfo, ma lo celebri perché hai vinto.”
Così Plinio il Giovane si rivolgeva all’Imperatore Traiano in una delle loro corrispondenze. Sotto il suo Impero, nel II secolo, Roma conosce la sua massima espansione estendendo i suoi confini ai  fiumi Reno, Danubio ed Eufrate.
Primo Imperatore non per eredità famigliare ma per valore, Traiano pone fine alla tradizione che vedeva nella penisola italica il centro della politica romana e imprime all’Impero un nuovo corso di grandi riforme politiche e sociali. Michela Ponzani ne parla con il Prof. Livio Zerbini.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo