Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Le donne, il boom, il lavoro

Siamo nell’Italia del boom economico, negli anni in cui il benessere delle famiglie aumenta e nasce il consumismo di massa. Tra le grandi trasformazioni di quel periodo alcune riguardano direttamente le donne e il loro impegno lavorativo.

In realtà, come sottolinea la storica Silvia Salvatici, le donne hanno sempre lavorato in casa proponendo un modello domestico. Con il boom questo modello si contrappone con la realtà che vede la creazione di nuovi spazi.

Secondo la Salvatici, non è frutto di una consapevolezza delle donne a spingere questo cambiamento, bensì la società dei consumi che lo impone.

Le donne acquisteranno sempre più potere e comincerà l’epoca delle rivendicazioni, ma negli anni del boom le aziende applicano al contratto di lavoro la “clausura del nubilato”, se la lavorante si sposa il datore di lavoro ha il diritto di licenziarla, vige il divieto a ricoprire incarichi di alto livello quali il Magistrato nonostante l’articolo 37 della Costituzione sancisca la parità tra uomo e donna sul lavoro.

Alla fine degli anni’ 50 in Italia lavorano 120 ingegneri e 250 architetti donne.  

Il tempo e la storia: Le donne, il boom, il lavoro

di Pierluigi Tiriticco

con prof. Silvia Salvatici

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo