Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

L`altro Cavour

Il Tempo e la Storia ci porta a conoscere l'altra faccia di Cavour: gli anni della sua formazione, gli aspetti più importanti e anche curiosi  della sua giovinezza che i libri di Storia non raccontano. 
“Il conte Camillo Benso di Cavour – dice lo storico Gilles Pecout - è considerato normalmente un personaggio noioso, esponente dei valori della borghesia liberale, della burocrazia e della ragion di Stato. E’ l’antitesi di un eroe romantico. Ma dietro a questa immagine stereotipata esiste un altro Cavour che ha avuto un ruolo molto importante nella formazione e nell'opera dello statista”. 
Nato a Torino il 10 agosto 1810, nel 1830 Cavour è un giovane di vent’anni, tenente del genio dell’esercito piemontese, che a Genova brinda alla libertà del Piemonte in un circolo rivoluzionario.
Cinque anni dopo, nel 1835, cacciato dall’esercito e senza sapere bene che fare della sua vita, parte per un viaggio in Europa insieme all’amico Pietro di Santarosa.
Il 6 giugno del 1861, quando muore a Torino, a soli 51 anni, l’Italia è nata e Cavour è diventato uno dei più grandi statisti del mondo. 
 
Il tempo e la Storia: L'altro Cavour
Di Michela Guberti
con Gilles Pecout

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo