Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La lunga marcia dei diritti civili

Dal discorso che ha segnato l'affermazione del diritto di uguaglianza fra bianchi e neri in America, l' “I have a dream” di Martin Luther King a Washington nel 1963, a quello del presidente Lyndon Johnson per l'approvazione al Congresso del Civil Rights Act nel 1965, che dichiarò illegali le disparità di registrazione delle elezioni e la segregazione razziale nelle strutture pubbliche. Dalle parole pronunciate da Angela Merkel nell'estate del 2015 per l'accoglienza dei profughi in Germania e in Europa, a quelle del re novegese Aroldo V sui diritti degli omosessuali e degli immigrati; fino al discorso di insediamento alla presidenza del Sudafrica di Nelson Mandela, l'uomo che trascorse 27 anni in carcere per avere combattuto il regime dell'Apartheid. E’ una lunga marcia per i diritti civili quella raccontata da Aldo Cazzullo in “Grandi Discorsi della Storia”.

Oltre all’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia e la consulenza storica di Agostino Giovagnoli, il programma propone i contributi dello storico della radio e della tv Giorgio Simonelli e dei giornalisti Ritanna Armeni, Veronica De Romanis, Furio Colombo, Antonello Guerrera e  Sergio Romano.  

Grandi Discorsi della Storia è un programma condotto da Aldo Cazzullo, a cura di Erika Brenna, autori Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo