Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

L’America razzista. Bianchi neri in USA.

La questione afroamericana è sempre stata la spina nel fianco degli Stati Uniti d’America, il lato oscuro che ha accompagnato la crescita della più grande democrazia occidentale. Il popolo nero è stato sotto il giogo della schiavitù prima, della segregazione razziale poi, e ancora oggi subisce le conseguenze di una pesante discriminazione sociale ed economica. Tutte esperienze che ne hanno minato l’identità e l’orgoglio, come racconta il professor Federico Romero a “Il tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura, condotto da Michela Ponzani, in onda mercoledì 2 novembre su Rai Storia.

La guerra di secessione si è combattuta a metà dell'Ottocento proprio intorno al tema della schiavitù e la vittoria degli stati del nord ha portato alla sua abolizione. Da allora è iniziato per la comunità afroamericana un lungo e faticoso percorso verso l'integrazione, che ha lascito molte vittime sul terreno e ha visto il suo momento più glorioso con il movimento per i diritti civili, guidato da Martin Luther King, negli anni '60 del Novecento.

LIBRO: Amatissima  di Toni Morrison, 1987, Sperling & Kupfer

(Il romanzo della scrittrice afroamericana ha vinto il premio Pulitzer nel 1988 e la Morrison ha ottenuto il Nobel per la letteratura nel 1993.)

LUOGO: Montgomery, in Alabama

(Rosa Parks e il boicottaggio degli autobus organizzato da Martin Luther King)

FILM: Eyes on the prize, 1987
(Un documentario girato da più registi sul movimento di lotta per i diritti civili anni '50 e '60.)

 

L’America Razzista. Bianchi  neri in  USA

con Federico Romero
di Massimo Gamba

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo