Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

ITALIA ANNI SESSANTA: IL BOOM ECONOMICO

Il boom economico arriva in Borsa tra il 1959 e il 1960. Speculatori d’Europa e d’America scoprono che i titoli italiani costano poco e rendono molto. Un’ondata di euforia attraversa il paese, da poco entrato nel Mercato Comune Europeo, negli anni compresi tra il 1955 e il 1963. La ricchezza si concentra nel cosiddetto “triangolo industriale”, Milano, Torino e Genova, città che, attirando flussi di disoccupati dal meridione, vedono in pochi anni quasi raddoppiare la loro popolazione attiva. Tra gli indici di più diffuso benessere, la crescita dell’industria automobilistica e l’aumento di consumi legati agli elettrodomestici.
Tuttavia permangono non pochi elementi di criticità. Le immagini mostrano come l’Italia in realtà fosse ancora lontana dai livelli di benessere degli altri paesi sviluppati. Inoltre, proprio la rapidità con cui si verificarono i cambiamenti socio-economici, che fecero gridare al “miracolo economico” e che trasformarono radicalmente lo stile di vita degli italiani, fece sì che il paese non riuscisse a risolvere quei problemi strutturali che si portava dietro da prima della guerra, tra cui la sperequazione tra nord e sud.
Con l’ausilio di materiale d’archivio, l’unità audiovisiva ripercorre gli anni del cosiddetto “boom”.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo