Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il processo di Marzabotto

I mesi di guerra tra l'estate del 1943 e la primavera del '45 sono i più duri per il nostro paese. Le truppe tedesche occupano l'Italia e nella ritirata verso nord compiono un grande numero di stragi, in cui è direttamente coinvolta la popolazione civile. Alla fine le vittime – tra cui molte donne, vecchi e bambini - saranno oltre 23 mila. La più cruenta e la più tristemente nota di queste stragi è quella di Marzabotto, che coinvolge non solo il paese, ma decine di località e frazioni della zona di Monte Sole, sull'Appennino emiliano. La racconta la professoressa Isabella Insolvibile a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura condotto da Michela Ponzani, in onda su Rai3 e alle 20.45 su Rai Storia.

Per questo l’eccidio di Marzabotto verranno celebrati due processi. Il primo nel 1951, in cui viene condannato all'ergastolo il maggiore delle SS Water Reder, che poi sarà liberato nel 1985. Il secondo processo nel 2006, quando la procura militare di La Spezia sottopone a giudizio diciotto militari e ne condanna dieci all'ergastolo. Nessuno di loro sconterà mai un giorno di prigione.

Libro: Luca Baldissara, Paolo Pezzino, Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole, Bologna, Il Mulino, 2009.

FILM: L’uomo che verrà, di Giorgio Diritti, 2009; Lo stato d’eccezione. Processo per Monte Sole 62 anni dopo, di Germano Maccioni e Loris Lepri, 2009.

LUOGO: (ex) Tribunale militare di La Spezia.

 

Il processo di Marzabotto
con Isabella Insolvibile
di Massimimo Gamba

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo