Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il piano Marshall: aiuti all`Italia

Il video propone immagini d’archivio che testimoniano la drammatica situazione italiana negli anni dell’immediato dopoguerra: le città distrutte, le reti ferroviarie pressoché impraticabili, la borsa nera, la precarietà degli alloggi causata dai bombardamenti, la disoccupazione e la fame.
Nel giugno 1947 gli Stati Uniti annunciano un piano per lo stanziamento di fondi in aiuto agli stati europei. L’Italia è tra i primi paesi ad usufruire del cosiddetto piano Marshall, e ad ottenere così la possibilità di avviare un processo di ricostruzione che in soli cinque anni vede l’apertura di moltissimi cantieri su cui campeggia la sigla ERP (European Recovery Program) e con cui si realizzano opere importanti per la ripresa economica del nostro paese. I circa millecinquecento milioni di dollari stanziati dal governo USA per l’Italia sono destinati alla ricostruzione di linee ferroviarie, strade, ponti, acquedotti, fognature, case, industrie e aziende agricole. Con il potenziamento delle strutture scolastiche, inoltre, l’Italia riprende la sua crociata contro l’analfabetismo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo