Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Gramsci

Uomo politico di primo piano, tra i fondatori del Partito Comunista d’Italia nel 1921, Antonio Gramsci  ha pagato prima col carcere e poi con la vita la devozione alle sue idee, negli anni della dittatura fascista. Insieme con Benedetto Croce, è uno dei massimi intellettuali italiani del Novecento e a tutt’oggi uno dei più studiati nel mondo.

Michela Ponzani ne parla con Giuseppe Vacca, storico e direttore dell’Istituto Gramsci, a “Il Tempo e la storia”, in onda giovedì 27 aprile alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Attraverso i rari e preziosi documenti conservati presso l’archivio della Fondazione Gramsci, la puntata ripercorre la storia di Gramsci, intrecciando le vicende dell’uomo (nato nella Sardegna poverissima di fine Ottocento e minato nel fisico fin dall’infanzia, poi studente a Torino, quindi sposo e padre), con quelle del raffinato intellettuale (giornalista, critico letterario, linguista, teorico della storia) e quelle del politico (dalle idee sulla rivoluzione ai difficili rapporti con Mosca, con Togliatti e col Partito Comunista), fino alla morte a Roma nel 1937 e alla sua grande eredità morale e culturale, affidata alle “Lettere” e ai “Quaderni del Carcere”, pubblicati postumi.  

Libro: Vita e pensieri di Antonio Gramsci. 1926-1937, di Giuseppe Vacca, Einaudi 2012
LUOGO: Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza (OR)

FILM: Nel mondo grande e terribile. Un film sulla vita e il pensiero di Antonio Gramsci, di Daniele Maggioni, Laura Perini, Maria Grazia Perria, 2017

 

Antonio Gramsci

di Leonardo Campus

con Giuseppe Vacca

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo