Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Gli ultimi discorsi

Dall’ultimo comizio a Padova di Enrico Berlinguer, quando viene colpito da un ictus davanti ai suoi elettori, all’invito alla pace del leader di Israele Ytzhak Rabin, solo pochi istanti prima di essere colpito a morte da uno studente israeliano estremista. E ancora, il discorso di Fidel Castro durante la sua ultima apparizione pubblica; il “mi sento l’uomo più fortunato del mondo” del giocatore di baseball Lou Gehrig, colpito da un male incurabile; il discorso per le elezioni nel 2007 di Benazir Bhutto, la prima donna a ricoprire il ruolo di Primo Ministro in un paese musulmano, lo qualche minuto prima di trovare la morte in un attentato; e il “Le nationalisme, c’est la guerre!” di François Mitterrand nel gennaio del 1995, prima di ritirarsi per sempre dalla politica.

Sono gli ultimi discorsi famosi i protagonisti di “Grandi Discorsi della Storia”, il programma condotto da Paolo Mieli, in onda martedì 14 febbraio alle 21.10 su Rai Storia.

L’analisi retorica e linguistica di Flavia Trupia sarà accompagnata dai contributi dello scrittore e attore Moni Ovadia, del giornalista sportivo Paolo Condò, del docente di giornalismo televisivo Giorgio Simonelli. Non mancano le interviste a Sergio Romano e Gad Lerner, allo storico Agostino Giovagnoli e al politico Pietro Folena, organizzatore dell’ultimo comizio di Enrico Berlinguer.

Grandi Discorsi della Storia è un programma condotto da Aldo Cazzullo, scritto da Erika Brenna, autori Aldo Cazzullo, Luciano Palmerino, regia di Tommaso Vecchio e Jovika Nonkovic.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo