Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Papa Giovanni Paolo I

Albino Luciani fu Papa per poco più di un mese e il suo pontificato non si annunciava facile perché ereditava la difficile missione lasciata da Giovanni XXIII e Paolo VI, due fra i pontefici più importanti del Novecento. Iniziò con un piglio deciso, un piglio che si intuiva già negli anni precedenti a quelli in cui sarebbe stato eletto Papa. Era un uomo, un papa del sorriso, un papa molto accattivante e dobbiamo riconoscere che Giovanni Paolo I, ancor che abbia regnato solo trentatré giorni, fu più importante di quanto lo si ricordi e l’augurio è che nel corso della causa di beatificazione i suoi non pochi meriti vengano tutti riconosciuti”. Con queste parole Paolo Mieli introduce il documentario dedicato a Papa Giovanni Paolo I, realizzato da Antonia Pillosio con il commento del vaticanista Andrea Tornielli che introduce i documenti di repertorio, anche inediti, delle teche Rai, dell’Archivio Diocesano di Vittorio Veneto, del Centro Papa Luciani, della Fondazione Papa Luciani di Canale d’Agordo e degli Amici di Papa Luciani.

Si parte dai primi e importanti passi di Albino Luciani per arrivare al racconto della vita del Vescovo di Vittorio Veneto, degli anni della convocazione del Concilio Vaticano II e del Patriarcato di Venezia. “Arriva a Venezia in un periodo di grande subbuglio nella Chiesa e nel mondo perché siamo dopo il sessantotto – afferma Andrea Tornielli – e a Venezia si trova con una situazione spaccata, si trova a dover subire una contestazione da parte di molti sacerdoti in vista della Diocesi, erano gli anni in cui una parte del clero flirtava con il partito comunista, che girava ostentatamente con l’Unità in tasca. Però io direi che la grandezza di Luciani è stata quella di evitare che ci fossero delle fratture insanabili nella diocesi.”

La narrazione si concentra poi sui trentatré giorni di pontificato di Giovanni Paolo I che finisce con la sua morte improvvisa e inattesa. Ne parlano attraverso interviste i cardinali Beniamino Stella e Paul Poupard, il rabbino Abramo Alberto Piattelli e Monsignor Enrico Dal Covolo, postulatore della causa di beatificazione di papa Giovanni Paolo I, che dichiara: “Sono convinto che quei trentatré giorni siano stati decisivi per preparare il pontificato successivo con le svolte, le sfide epocali che, la Chiesa, ma anche il mondo, hanno dovuto affrontare con il pontificato del Santo Papa Giovanni Paolo II.”  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo