Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

D-Day e Roma liberata: i giorni più lunghi

1944-2014. 70 anni fa, le spiagge della Normandia e di Anzio, che per molti bambini significano oggi palette e secchielli, le colline a sud di Roma ospitavano la più grande operazione bellica di liberazione della storia dell’umanità

Giorni, notti che hanno cambiato il corso della seconda guerra mondiale, guerra totale sotto ogni aspetto (con più di 50 milioni di morti, di cui 30 milioni in Europa, di cui oltre 2/3 civili) e hanno cambiato il destino dell’Europa e dell’Italia: una mobilitazione irripetibile in nome della libertà.   

Perché non dobbiamo dimenticare quelle notti, quegli sbarchi? Quali sono le conseguenze di quei giorni sulle democrazie, sulla cultura di massa, musica, cinema, spettacoli? Perché l’America che è stata disposta a pagare migliaia di morti e cifre altissime nella liberazione dell’Europa non è riuscita a ripetere quel successo nelle campagne in Iraq e Afghanistan e ha dichiarato che si asterrà da futuri interventi? L’America è cambiata? 

Guidati da immagini straordinarie di quell’anno, dallo sbarco di Anzio, ai preparativi alleati e tedeschi e, il giorno X dello sbarco in Normandia, da Roma occupata alla liberazione della capitale da parte delle truppe americane, il conduttore Gianni  Riotta affronta tutti questi temi con due ospiti d’eccezione: Renzo Arbore, che ripercorrerà i suoi ricordi di bambini sfollato a Chieti, e l’innamoramento per la musica, i balli, i costumi arrivati con la Liberazione, e Gianandrea Gaiani, esperto di strategia militare e direttore della rivista online Analisi della Difesa. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo