Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

CUORE il romanzo dell`Italia nuova

Quando viene pubblicato nel 1886, il libro “Cuore” riscuote subito un grande successo. Alla prima edizione ne seguono subito altre 40. Viene tradotto in molte lingue straniere. Il suo autore, Edmondo De Amicis, diventa uno degli scrittori italiani più letti e popolari in Italia. Insieme con “Pinocchio”, uscito tre anni prima, “Cuore” è il libro italiano per l’infanzia più letto al mondo. Ma se “Pinocchio” punta sulla favola, la magia e l’allegoria, “Cuore” lavora sulla quotidianità del diario di un anno di scuola, redatto dall’alunno di una terza elementare di Torino. Ne parlano il professor Gilles Pécout e Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda mercoledì 10 maggio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. I personaggi descritti sono pieni di buoni sentimenti e valori patriottici, con un chiaro intento pedagogico. Ed è forse questa caratteristica che fa apparire oggi il romanzo datato, lontano dalla nostra sensibilità. Eppure “Cuore” ha esaltato, commosso e formato tante generazione di italiani e in qualche modo ha risposto all’esortazione che fece Massimo D’Azeglio dopo l’unità d’Italia: “Abbiamo fatto l’Italia, adesso dobbiamo fare gli italiani”.  Ma che Italia e che italiani sono usciti dal libro “Cuore”? Risponderà a questa domanda il professore Gilles Pecout, ospite di Michela Ponzani, che ci aiuterà a capire quanto il romanzo di De Amicis abbia restituito un’immagine fedele della società dell’Italia umbertina, post risorgimentale. Nel corso di tutta la puntata alcuni brani di Cuore saranno letti da una delle più importanti interpreti dello spettacolo italiano: Monica Guerritore.

LIBRO: CUORE: DE AMICIS TRA CRITICA E UTOPIA di  P. BOERO e G. GENOVESI FRANCO ANGELI - 2009
LUOGO:TORINO

FILM:CUORE di LUIGI COMENCINI 1984

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo