Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Cosimo dei Medici

A partire dalla fine del XIV, Firenze si trasforma da piccolo centro come molti altri nella capitale dei commerci, degli affari, della cultura e delle arti. Una Firenze orgogliosa di mostrare al mondo palazzi signorili, cattedrali inimitabili, monumenti e capolavori d’arte. La storia di questo miracolo è legata a quella di un uomo, Cosimo de’ Medici, nato a Firenze nel 1389. Figlio di un commerciante di lana e nipote di un banchiere, Cosimo investirà tutte le finanze e tutte le energie per rendere grande Firenze e la sua famiglia, fino alla sua morte sopraggiunta nel 1464. “In lui – commenta lo storico Franco Cardini – si evidenziano tratti di modernità molto forti, nella politica, nell’economia e nell’arte, e tutto è racchiuso nella stessa persona”. Commerciante e banchiere ma anche politico accorto e raffinato, Cosimo de’ Medici per accrescere il suo potere è anche un coraggioso mecenate: alla corte di Cosimo siedono Filippo Brunelleschi, Donatello e Masaccio.  

 

Il tempo e la storia Cosimo De' Medici
di Pierluigi Tiriticco
con il prof. Franco Cardini

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo