Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Berlinguer e il mondo

Enrico Berlinguer – ricordato come l'ultimo grande segretario del Pci, alla guida del partito dal 1972 fino al 1984, anno della sua morte – è spesso identificato con il suo ruolo in politica interna, come la strategia del “compromesso storico” o la lungimirante denuncia della “questione morale”. Ma c’è anche il Berlinguer con la sua visione politica internazionale e i rapporti che mantenne con le due superpotenze di allora. Un aspetto analizzato dal professor Agostino Giovagnoli a “Il Tempo e la Storia”, il programma condotto da Michela Ponzani, in onda mercoledì 15 febbraio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. In primo piano, il rapporto con l’Unione Sovietica, che, da faro del Partito, in quegli anni diviene un alleato sempre più scomodo, del quale Berlinguer denuncia con coraggio a Mosca i tratti illiberali e antidemocratici. Obiettivo, inoltre, sulla sua posizione sulla Nato e sulla sua visione dell’Europa.

 

Libro: Silvio Pons, 'Berlinguer e la fine del comunismo', Einaudi

Luogo: Botteghe Oscure, Roma

Film: Walter Veltroni, 'Quando c’era Berlinguer'

 

Berlinguer e il mondo

con il prof. Agostino Giovagnoli

di Leonardo Campus

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo