Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Bella storia. Luca Rossettini

In questa puntata del programma "Bella Storia", Maurizio Costanzo incontra il vicentino Luca Rossettini, quarantenne ingegnere aerospaziale con Dottorato di ricerca in Energetica, proveniente dal Politecnico di Milano, appassionato di sistemi di propulsione a razzo ed esperto di sostenibilità.
Mettendo insieme queste competenze, fonda a soli 35 anni la pluripremiata società D-Orbit, specializzata nel recupero di satelliti morti in orbita attorno alla Terra, con l’intento di combattere il fenomeno dei detriti spaziali.
 
E pensare che fin da piccolo Luca aveva un unico sogno: diventare astronauta. Poi in America - grazie agli studi intrapresi, a uno stage alla Nasa e agli incontri con altri brillanti 'cervelli in fuga' italiani - l’idea di unire la sostenibilità al settore aerospaziale diventa un progetto concreto.
 
Nonostante i riconoscimenti che il progetto riceve a livello internazionale e le opportunità che gli vengono offerte per realizzarlo, Luca e i suoi più stretti collaboratori decidono di tornare in Italia e di far crescere qui l’idea che tanti consensi sta raccogliendo. Oggi rappresenta un fiore all’occhiello delle start up nostrane, in grado di raggiungere in pochi anni una solida presenza in Europa e negli Stati Uniti.
 
Attraverso un dispositivo innovativo installato direttamente sul satellite che viene lanciato in orbita e ne permette di gestire da terra le ultime fasi di vita fino a rimuoverlo completamente dallo spazio, l’azienda di Rossettini è attualmente la sola ad aver compiuto un primo e fondamentale passo per risolvere il problema dell’inquinamento spaziale, con un interesse verso un mercato in forte espansione, visto che nel prossimo decennio si prevede il lancio di circa 1.200 nuovi satelliti.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo