Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Battaglia di Sedan: l’inizio della storia contemporanea

Nella città di Sedan si consumò lo scontro decisivo della prima parte della guerra franco – prussiana del 1870. Da allora Sedan è anche il simbolo di quella sconfitta francese.

Un episodio che segna la fine dell’Europa disegnata dal Congresso di Vienna e l’inizio, secondo molti storici, della storia contemporanea. Sedan sorge in un punto nevralgico: su una penisola del fiume Mosa, al confine con il Belgio. E’ la porta della Francia verso Parigi per chi arriva dalla Germania (infatti i tedeschi la prenderanno di nuovo nella Seconda guerra mondiale). Il racconto di questa vicenda si consuma in meno di un anno e si concentra intorno a tre date fondamentali: il 19 luglio 1870, quando l’Imperatore dei francesi Napoleone III dichiara guerra alla Prussia; il 2 settembre 1870, giorno della resa di Sedan, e il 10 maggio 1871, giorno della firma del trattato di Francoforte tra Francia e Germania.

Con il professor Francesco Perfetti, la storia di due Stati che quella guerra ha profondamente cambiato: da una parte la Francia diventata una fragile repubblica, dall’altra la Germania  oramai un potente impero, che ha unito sotto di sé gli stati tedeschi del nord e del sud, provocando profondi mutamenti nello scacchiere europeo dell’epoca.

Il Tempo e la Storia - Battaglia di Sedan: l’inizio della storia contemporanea

di Michela Guberti

con Francesco Perfetti.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo