AMERICA: 1957-1959, PRIMA DELLE ELEZIONI. L`ERA DEI KENNEDY

Durante la seconda guerra mondiale vi fu una forte e decisiva collaborazione tra mafia e servizi segreti americani. Alcuni gangster, come Lucky Luciano, vennero premiati con riduzioni di pena o con la deportazione in Italia. Lo stesso Luciano aveva aiutato la Cia nello sbarco degli americani in Sicilia.
Capitale incontrastata dei gangster e del traffico di droga negli anni Cinquanta, fino alla rivoluzione castrista, era Cuba. Frank Sinatra, che era in rapporti di amicizia con alcuni esponenti della malavita organizzata, nel 1954, con il matrimonio di Patricia Kennedy e dell’attore Peter Lawford, entrò in stretto contatto con il clan dei Kennedy assicurando a John Fitzgerald, in occasione delle elezioni presidenziali del 1960, i voti delle comunità italiane in America.
L’unità ripercorre questi avvenimenti descrivendo, con l’ausilio di materiale d’archivio e di sequenze tratte dal film di Gianni Bisiach I due Kennedy, quel particolare intreccio tra mafia, politica, industria e sindacalismo che caratterizzò la storia americana alla fine degli anni Cinquanta. In particolare, l’audiovisivo ricostruisce la lotta giudiziaria intrapresa dal giovane Robert Kennedy, senatore democratico nonché fratello del futuro presidente degli Stai Uniti, contro Jimmy Hoffa, il potente leader del sindacato dei camionisti, sospettato di corruzione.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo