Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

1968. Il maggio francese

Parigi: maggio 1968. La grande contestazione che investe tutti gli strati della società francese, mette alle corde il maresciallo De Gaulle e minaccia le basi delle istituzioni della Repubblica.

Una pagina di storia recente ripercorsa dal professor Gilles Pécout con Massimo Bernardini a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda su Rai Storia.

Si tratta di una vera e propria sommossa nata in maniera spontanea, che, nell’arco di pochi giorni, travolge la politica e la società francese. Il movimento, che  fu in prima istanza studentesco, si allea con quello operaio, peraltro vastissimo.

E  la miscela esplode. Giorni e notti di occupazioni, di barricate, di “immaginazione al potere”, come recitava uno slogan tra i più famosi.

Dura pochissimo: neanche due mesi. Ma sono giorni che hanno segnato la più grande spaccatura europea dopo la seconda guerra mondiale.

 

1968. Il maggio francese

con Gilles Pécout

di Alessandro Varchetta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo