Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

R.A.M. 9 puntata

In questa puntata:

Per la serie Research, continua il racconto di Eric Gobetti sulla Divisione Garibaldi con “Una memoria scomoda”.

Due divisioni dell'Esercito Italiano, dopo l'8 settembre 1943, scelgono di unirsi alla resistenza anti-tedesca e combattono insieme ai partigiani jugoslavi comunisti di Tito, nemici fino a poco prima.

La divisione Garibaldi. Una memoria scomoda, di Massimo Sangermano.
 

Per la serie Sport e Politica,  la storia di Carlton Myers, ex cestista italiano di colore. Di origini caraibiche per parte di padre, il campione di pallacanestro è stato scelto come portabandiera per l'Italia ai Giochi Olimpici di Sydney. La sua vicenda ci offre il destro per parlare, insieme allo storico Simon Martin, di razzismo e identità, nella società e nello sport.

Razzismo e identità, di Federico Cataldi

 

Per la serie Strappi, la nostra rubrica che racconta i turbolenti anni Settanta attraverso i manifesti politici, è la volta di Fanfascismo: ovvero i modi e gli slogan con cui, da sinistra, si criticava sui muri il leader democristiano Amintore Fanfani.

Strappi. Fanfascismo, di Massimiliano Griner. Regia di Federico Cataldi

 

Per Attualità e Storia, un contributo a partire dalla mostra "Una quotidianità interrotta. Ritratti di vittime del terrorismo": un percorso dentro le storie delle vittime attraverso le loro foto mostrate dai familiari. I ricordi, le notizie degli eventi di quella stagione cominciata col 1969, raccontati col contributo dello storico Miguel Gotor. In questa puntata verranno ricordate le otto vittime della strage di Piazza della Loggia a Brescia (28 maggio 1974): una strage ancora senza colpevoli.

Ritratti di vittime del terrorismo. Le foto della nostra storia, di Antonia Moro.

 

Per la serie La prima volta che, Il coraggio di Franca, ci porta - attraverso filmati d'epoca - a ripercorrere la storia di Franca Viola, una ragazza di Alcamo (cittadina in provincia di Trapani) violentata da un gruppo di persone guidate da un uomo che lei aveva respinto. La prassi locale vigente all'epoca e perfino il codice penale suggerirebbero delle nozze riparatrici, che avrebbero estinto il reato attraverso il matrimonio dell'aggressore con la vittima. Ma sfidando le voci e le minacce, Franca Viola sceglie diversamente: ha il coraggio di denunciare l'episodio e alla fine la giustizia le dà ragione, infliggendo ai suoi aggressori una dura condanna. Il suo caso fa scalpore e segna un passo in avanti verso il rispetto dei diritti delle donne.

 

Infine restiamo in Sicilia ma facendo un passo indietro nel tempo torniamo alla Seconda Guerra Mondiale, quando - nella notte tra il 9 e il 10 luglio 1943 - scatta l'Operazione Husky: lo sbarco delle forze militari angloamericane in Sicilia, nella zona tra Licata e Siracusa. E' un'operazione enorme, che in poche ore porta 160.000 uomini sul suolo italiano e acelera la fine del regime fascista (Mussolini verrà sfiduciato appena due settimane dopo). Per rivivere quel momento storico, il prof. Ezio Costanzo ci porta nel museo di Catania dedicato appunto allo sbarco.

Sicilia '43: sbarco al museo, di Matteo Berdini.

 

R.A.M. Ricerca-Archivio-Memoria, di Andrea Branchi, Francesco Censon e Gianluca Miligi.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo