Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Interferenze. 20 anni di televisione: 2009-2010

È il 6 Ottobre del 2010. Durante la trasmissione Chi l’ha visto?, in diretta, Federica Sciarelli informa la madre di Sarah Scazzi, in collegamento video, del ritrovamento del corpo della figlia fino ad allora soltanto scomparsa. La trasmissione è messa sotto processo da una miriade di polemiche.

Quali sono i limiti del giornalista televisivo e della tendenza a cercare lo scoop? Quando è lecito parlare e quando, invece, è necessario fermarsi? Non è la prima volta che la cronaca televisiva solleva delle questioni sul ruolo dell’informazione in tv.
Già nel 2009 un altro caso che ha reso partecipe gran parte dell’opinione pubblica, il caso Englaro, aveva posto un giornalista sotto i riflettori: Enrico Mentana, l’allora direttore editoriale di Mediaset. Il 9 febbraio 2009, in occasione della morte di Eluana Englaro, infatti, nonostante le richieste di Mentana di trasmettere uno speciale sul caso, la programmazione di Canale5 era rimasta invariata, proponendo come da palinsesto il Grande Fratello 9, lasciando l’approfondimento giornalistico a Rete4. A seguito di quell’evento Mentana presenterà le sue dimissioni e sarà la rottura con Mediaset.
I limiti dell’informazione quali sono? Mentre un connubio durato anni si rompeva, in Rai se ne creava un altro proprio in quegli anni, quello costituito dall’inedita coppia Fazio-Saviano che, non senza polemiche, dà vita a una trasmissione “politicamente e socialmente impegnata” dal titolo Vieni via con me. Un vero e proprio scossone per la televisione italiana in cui entra a gamba tesa con risultati inaspettatamente buoni il teatro civile: ascolti clamorosi come clamorose furono le polemiche, unite all’indiscussa bellezza dello show

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo