Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Turchia oggi: dal 1980 a Erdogan

Nel 1923 Mustapha Kemal fonda, sulle ceneri dell'impero Ottomano, la Repubblica di Turchia. L'impronta che viene data da Ataturk è laica, filo occidentale, rinnegando in qualche modo i valori islamici su cui si fondava l'impero Ottomano.

Da quel momento il paese sarà sempre diviso tra chi vuole una Turchia libera e laica e chi invece spinge per il ritorno a un peso maggiore della religione nella vita pubblica. Anche oggi. E’ la storia che il professor Giorgio Del Zanna analizza con Massimo Bernardini a “Il Tempo e la Storia”.

Nei momenti di crisi della Turchia è l’esercito a intervenire. Sarà così nel 1980, con il colpo di stato del generale Evren e sarà così anche nel 1997 quando il governo filoislamico di Erbakan sale al potere.

Dai primi anni Duemila, invece, il governo di Erdogan - europeista, moderato, liberale ma anche filoislamico -  sembra mettere tutti d'accordo, ma i fatti di Piazza Taksim del 2013 aprono nuovi inquietanti scenari sulla Turchia contemporanea e sul suo leader, sempre in cerca di un posto di primo piano nel delicato scacchiere mediorientale.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo