Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Maxiprocesso

Il Maxiprocesso rappresenta l’evento giudiziario con il quale lo Stato apre una nuova fase della lotta alla criminalità organizzata in Sicilia.

A Palermo il 10 febbraio 1986 nell’aula bunker dell’Ucciardone, appositamente costruita per l’occasione,  inizia il Maxiprocesso.

Sono quasi 500 i rinviati a giudizio. Dietro le sbarre ci sono boss del calibro di Luciano Liggio, Michele Greco e  Pippo Calò.

A presiedere la corte c’è Alfonso Giordano, tra i giudici a latere Piero Grasso e il Pubblico Ministero è Giuseppe Ayala.

Le indagini sono state svolte da Paolo Borsellino, Antonino Caponnetto, Giuseppe Di Lello, Leonardo Guarnotta e Giovanni Falcone.

Determinanti sono state le deposizioni dei pentiti Tommaso Buscetta e Salvatore Contorno.

Lo storico Paolo Pezzino, sottolinea che sul piano della rappresentazione che si dà dello Stato nella lotta alla mafia il Maxiprocesso è una svolta, un punto di partenza importante.

Non è stato il primo processo ma quello in cui è stato decisivo l’impegno delle Istituzioni.

 In questa puntata si possono vedere i documenti filmati di alcuni dei passaggi più significativi di quello storico processo, le deposizioni degli imputati, i commenti e le interviste ai suoi protagonisti, giudici e magistrati impegnati nella lotta alla criminalità e al rispetto della legalità.

Il tempo e la storia - Maxiprocesso

di Giancarlo Mancini

con Paolo Pezzino.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo