Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Kennedy a Berlino

 

Il discorso diventato un simbolo della Guerra Fredda che John Fitzgerald Kennedy pronuncia a Berlino nel 1963 a due passi dal Muro, è la sintesi di un pezzo di storia della Germania del dopoguerra. Nel 1945, dopo la sconfitta di Hitler, Berlino viene divisa in quattro zone, tre amministrate dagli alleati occidentali - americani, inglesi e francesi - e una dall'Unione Sovietica. Nel 1961 viene costruito il Muro, chiamato ufficialmente Barriera di protezione antifascista. “Nelle intenzioni dei vincitori – dice il Professore Mauro Canali - la divisione in quattro aree decisa a Potsdam doveva comunque condurre a una Germania riunificata. Ma a Berlino, come nel resto della Germania, gli occupanti iniziano subito a dare la propria impronta alle istituzioni e all'economia. Così le "due Germanie" cominciano a formarsi da subito, anche se RFT e RDT nasceranno formalmente solo nel 1949”. Nella puntata de Il Tempo e la Storia le immagini della Berlino degli anni ’50, il racconto della costruzione del Muro firmato nel 1966 da Enzo Bettiza e i passaggi più significativi del celebre discorso del Presidente americano in Rudolph Wilde Platz davanti ad folla di berlinesi, ai quali si rivolse in tedesco dicendo loro “Io sono un berlinese”.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo