Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Golda Meir: la signora d’Israele

Il mondo la ricorda come una lady di ferro, prima ancora di Margaret Thatcher. E soprattutto come una pioniera dello stato di Israele e delle donne in politica. Golda Meir, nata in Ucraina e cresciuta negli Stati Uniti, arriva in Palestina nel maggio 1921 quando Israele non esiste ancora, convinta che la creazione di uno stato ebraico sia l’unica soluzione possibile per garantire la sicurezza degli ebrei. Quando si dimette da primo ministro, nel 1974, le sue idee sono rimaste immutate e Israele è ormai una realtà di cui il mondo deve tenere conto.

Una donna di grande personalità, il personaggio più forte in Israele dopo Ben Gurion, il Presidente dell’Agenzia Ebraica di Palestina.  Dopo una vita dedicata alla causa sionista, alla fine degli anni ’60 Golda Meir decide di ridurre gli impegni politici per ragione di salute. Ma il tempo del riposo, per lei, è ancora lontano. Il governo Meir nasce come un semplice governo di continuità col precedente, ma presto il nuovo Primo Ministro si trova ad affrontare una delle crisi più gravi del paese: l’attentato di Settembre Nero alle Olimpiadi di Monaco nel 1972.

Il Tempo e la Storia - Golda Meir: la signora d’Israele

di Michela Guberti

con Luca Riccardi

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo