Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Filippo Turati

È l’uomo politico che ha contribuito più di ogni altro alla nascita e alla crescita del socialismo in Italia.

A Filippo Turati è dedicato il nuovo appuntamento con “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura, in onda su Rai Storia. Ospite di Massimo Bernardini, il professor Giovanni Sabbatucci ricorda l’uomo che, per circa mezzo secolo, dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Trenta, attraversa la storia del socialismo, una storia di lotte interne, di scissioni, ma anche di grandi conquiste sociali.

È Turati che con la sua opera infaticabile, inserisce per la prima volta i bisogni e le istanze della classe operaia nel processo di sviluppo dello Stato italiano, aprendo la strada ad una legislazione che tutela i diritti dei lavoratori.

Il socialismo, per Turati, non è un’imposizione violenta ma un processo graduale che si attua all’interno delle istituzioni attraverso le riforme e la diffusione pacifica delle idee socialiste.

Solo così, infatti, si compie la rivoluzione. Per Sandro Pertini è stato “un uomo giusto, un uomo buono, un maestro, anzi, il Maestro”.

Per Carlo Rosselli ha rappresentato la guida delle classe lavoratrici, l’educatore di tre generazioni italiane, un socialista e un patriota vero”.

 

Filippo Turati

con Giovanni Sabbatucci 

di Sabrina Sgueglia della Marra 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo