Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Crash - Il treno della discordia

Secondo appuntamento con Crash, il programma di attualità  di Rai Educational che in questa puntata si occuperà del progetto della Tav.

Le telecamere di Crash andranno in val di Susa, un territorio suddiviso in 39 Comuni, dove vivono circa 120mila persone, da secoli punto d’incontro di diverse aree linguistiche e culturali.  Negli ultimi anni, però, la Val di Susa è diventato terreno di scontro tra chi vuole la costruzione della nuova linee ferroviaria ad alta velocità e chi, invece, dice No alla Tav.

Progetto, quello della Tav, indubbiamente ciclopico: il costo complessivo stimato è tra i 18 e i 23 miliardi di euro: per il 40% i lavori verranno finanziati dall’Unione Europea, e i cantieri si protrarranno per almeno un decennio.

Eppure, almeno un fattore positivo intorno alla costruzione della linea c’è: secondo il dossier presentato dal Governo, le ricadute occupazionali sul territorio dovrebbero essere sostanziose.

Una ricaduta occupazionale importante, soprattutto da quando le industrie hanno abbandonato la valle, delocalizzando dov’è più economico produrre.

Eppure i contrari all’opera bocciano il progetto su tutta la linea: per loro è faraonica, dannosa per l’ambiente e inutile: ma soprattutto, i valsusini sono arrabbiati perché quando si è trattato di decidere, nessuno li ha tenuti in considerazione.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo