Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Colonialismo italiano in Africa

Ottant’anni fa, nel maggio del 1936, con la conquista fascista dell’Etiopia, nasce l’Impero italiano d’Africa. Una pagina di storia ripercorsa dal professor Ernesto Galli Della Loggia a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura condotto da Massimo Bernardini.


L’Etiopia va ad aggiungersi alle altre colonie che l’Italia già possiede in Africa, tutte, fino a quel momento, poco proficue: l’Eritrea e la Somalia nel Corno d’Africa, e la Libia in Africa settentrionale.

A differenza di questi territori, l’Etiopia è, invece, ricca di risorse naturali. I tecnici italiani inviati nel paese parlano di cinquanta milioni di ettari di terra fertile subito disponibili per due milioni di possibili coloni.

Numeri straordinari. Come eccezionali sono le risorse economiche che il regime dedica alla costruzione di infrastrutture e a sostegno dell’occupazione italiana in Africa. Ma il sogno di un “impero africano” è destinato a scontrarsi con una realtà ben diversa dalle previsioni.
 

Colonialismo italiano in Africa

con Ernesto Galli Della Loggia

di Fabio Bottiglione

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo