Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

1956 la crisi di Suez

Una crisi internazionale che comincia con una risata: quella con cui il presidente egiziano Nasser nell’estate del 1956 annuncia la nazionalizzazione del Canale di Suez, facendo immediatamente seguire i fatti alle parole. Per l’Occidente è uno schiaffo e persino la pace è in bilico. Una storia in cui gli interessi americani, inglesi, francesi e il desiderio egiziano di diventare ago della bilancia degli equilibri medio orientali si intrecciano. 

Sono giorni in cui si rischia davvero il conflitto mondiale: Inghilterra e Francia, con Israele, arrivano ad attaccare l’Egitto per riconquistare Suez. Gli americani e i russi restano, apparentemente, alla finestra ma sarà proprio il loro lavoro dietro le quinte a portare alla risoluzione della crisi attraverso l’Onu. E l’Egitto di Nasser ne uscirà vincitore.

1956 la crisi di Suez
con prof. Gilles Pécout
di Michela Guberti

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo